Connect with us

home

Udinese se ci sei batti un colpo

Trasferta complicata per l’Udinese di Velazquez chiamata a reagire dopo quattro sconfitte consecutive, in casa di un Genoa reduce dal pareggio in casa della capolista Juventus

 

Dopo quattro sconfitte consecutive l’Udinese di Julio Velazquez è obbligata a reagire e a rialzarsi, uscire da Marassi con un risultato positivo è quasi un obbligo per i bianconeri friulani reduci dalle due sconfitte di fila interne ottenute contro Juventus e Napoli che hanno creato più di qualche malumore nell’ambiente friulano. Certo contro squadre di altissimo livello come Juve e Napoli una sconfitta è da mettere in preventivo, ma la maniera in cui queste battute d’arresto sono arrivate non ha convinto la tifoseria udinese che ha visto la propria squadra rinunciataria e quasi intimorita dalla caratura dell’avversario.

Il Genoa arriva a questa partita con uno stato d’animo opposto ai bianconeri considerato che i rossoblu sono reduci dal brillante pareggio ottenuto in casa della capolista Juventus, un risultato che ha dato ancor più morale alla truppa ora allenata da Juric.

Sarà una sfida verità per i bianconeri friulani, dopo quattro sconfitte consecutive serve una prova d’orgoglio e di carattere, fallirla significherebbe entrare in una vera e propria crisi di prestazioni e risultati, correndo il serio rischio di rimanere invischiati in piena zona retrocessione.

Certo la stagione è solo all’inizio ma una sconfitta contro il Genoa ( la quinta consecutiva) in vista poi dell’arrivo del Milan a Udine nel turno successivo come sarebbe accolta dalla società friulana? Velazquez sarebbe a rischio o la fiducia nel suo lavoro resterebbe in ogni caso invariata?

Il giovane tecnico spagnolo è arrivato in Friuli tra uno scetticismo generale anche figlio di annate deludenti che hanno ridotto la fiducia di parte della tifoseria nei confronti di una società che da qualche anno a questa parte non è più riuscita a ottenere quei risultati che avevano fatto conoscere l’Udinese in tutta Italia. Questo per dire che il compito a cui è stato chiamato il giovane e inesperto tecnico spagnolo non è semplice e il suo lavoro sarebbe giusto e corretto giudicarlo tra qualche mese e non in questo momento. L’avvio di stagione dell’Udinese era stato più che incoraggiante ma poi complici il calendario ostico e un calo generale della squadra nulla è andato per il verso giusto ultimamente e i bianconeri hanno fatto pure ben poco per cercare di migliorare la situazione.

La scelta di Velazquez di proporre la difesa a 3 contro il Napoli è stata molto discussa, il risultato è stato a dir poco negativo, non si è compresa bene la decisione del tecnico bianconero anche perchè la difesa a 4 aveva quasi sempre convinto o perlomeno sembrava la scelta più intelligente considerando le caratteristiche dei difensori a disposizione. Sta di fatto che l’Udinese ora non convince in nessuno dei reparti, Lasagna pare troppo isolato, il centrocampo non sembra più garantire quella solidità di avvio di stagione e la difesa è in affanno.

In uno stadio caloroso come quello di Genova servirà rivedere la migliore Udinese, la gara si preannuncia equilibrata tra due squadre affamate di punti, i friulani per rialzarsi in classifica, i padroni di casa per regalare un altra soddisfazione ai propri tifosi.

MASSIMO LIVA

loading...

Seguo con interesse l'Udinese e in generale tutto il calcio

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…


Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home