Connect with us

Calciomercato

Ultime ore di mercato: cosa manca alla Fiorentina?

Come risaputo quest’anno il calciomercato chiude i battenti alle 20 di domani venerdì 17 anticipando di poche ore l’inizio del campionato 2018/19. Corvino ha già detto che in entrata la Fiorentina non farà più operazioni, ma dietro le parole del DG viola c’è sempre da aspettarsi un po’ di pretattica per operazioni fatte all’ultimo tuffo che possano rappresentare un’occasione da prendere al volo. Certo non aspettiamoci arrivi clamorosi, l’ossatura della Fiorentina 2018/19 è pronta e sulla carta la rosa è più forte e piace a critici e tifosi, ma poi sarà il campo a vidimare i pareri espressi a tavolino.

Certo sta nascendo una Fiorentina giovane, la più giovane fra le 20 di Serie A e come tale va rodata anche perché c’è da sostituire un uomo cardine come Milan Badelj e da verificare la forma fisica di Pjaca e Mirallas ancora non al meglio. sarà una squadra che sarà un po’ bloccata in difesa con tre quarti degli uomini statici lasciando al solo esterno di sinistra la possibilità di salire. Anche a centrocampo meno ordine e possesso e più profondità visto che il trio d’attacco titolare composta da Chiesa-Simeone-Pjaca è veloce e tecnicamente adatto al contropiede.

Dove Corvino però è chiamato a lavorare molto sarà sulle uscite alquanto numerose per un discreto numero di esuberi. In difesa come centrali siamo a posto, a sinistra c’è un Oliveira di troppo mentre a destra c’è un affollamento discreto con quattro possibili interpreti: Milenkovic (adattato al ruolo) come titolare di partenza, Diks apparso migliorato rispetto al giocatore acerbo di due stagioni fa, Laurini e Venuti. Due sono di troppo.

A centrocampo Cristoforo e Saponara sono stati già messi da una parte. Il primo non ha mai convinto mentre l’ex empolese non trova spazio nel modulo scelto da Pioli e appare un lusso per la Fiorentina mantenere un giocatore come lui solo per eventuali cambi in corsa del modulo. Infine in attacco al centro abbiamo Simeone più due giovani come Vlahovic e Graiciar che potrebbero restare per dare al Cholito il cambio e pungolarlo nel corso dell’anno. Sugli esterni i ruoli sono abbastanza chiari Chiesa-Pjaca con Mirallas prima riserva. Thereau è destinato a lasciare Firenze anche gratis perché alle spalle dei tre ci sono Sottil e Montiel che faranno la spola fra prima squadra e Primavera. Corvino spera invece di ricavare un po’ di soldi dalla cessione in Francia di Eysseric che in questa prima parte della stagione è stato messo in vetrina.

A facilitare leggermente le operazioni del DG viola dobbiamo ricordare che il mercato in uscita non chiude venerdì 17 ma in Francia, Spagna e Germania il 31 agosto. Riuscirà Corvino a smaltire parte degli esuberi? Sono sette e non sarà facile per Corvino chiudere il conto con uno zero fra gli esuberi. Buon lavoro.

Giornalista Pubblicista, Direttore Responsabile di Momenti di Calcio. Appassionato di calcio e laureato in Giurisprudenza presso l'Università Roma Tre

Click to comment

Rispondi

Serie A


Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

RSS Dal mondo

More in Calciomercato