Connect with us

home

Svezia-Inghilterra, i Tre Leoni possono tornare in semifinale dopo 28 anni

Dopo aver sfatato il tabù dei calci di rigori la Nazionale guidata da Southgate vuole tornare tra le migliori quattro del mondo, impresa che non gli riesce da Italia ’90. Per gli inglesi non sarà facile aprire la difesa degli svedesi, ma i favori del pronostico sono tutti per loro.

Nella parte del tabellone considerata più facile, quella senza Brasile e Francia per intenderci, va in scena un piccolo “campionato europeo” dal quale uscirà una finalista.

La nazionale dei Tre Leoni si trova difronte un altro tabù da sfatare. Dopo quello dei calci di rigore (contro la Colombia la nazionale inglese è riuscita a vincere la lotteria dei rigori dopo innumerevoli delusioni) c’è un altro fantasma davanti agli uomini della Regina: la Svezia. Nelle ultime 8 partite ufficiali solo una volta l’Inghilterra è riuscita a vincere. Inoltre è ancora fresco nella memoria di tutti il gol di Ibrahimovic, grande assente oggi, segnato in rovesciata da 30 metri.

Proprio per vendicare quel gol, tra i più belli in assoluto nella storia del calcio, e per sfatare l’ennesimo tabù servirà una grande prestazione all’Inghilterra, che troppo spesso ha mancato l’appuntamento in queste competizioni.

Molto dipenderà dalla punta di diamante a disposizione di Southgate, l’uragano Harry Kane. L’attaccante degli Spurs è lanciatissimo verso il titolo di capocannoniere e dovrà essere lui e scardinare la difesa svedese, una delle più compatte e ostiche viste in Russia. L’impresa di trovare spazio in mezzo alle maglie gialle degli scandinavi non è riuscita nè all’Olanda nè all’Italia, mentre alla Germania è riuscita con estrema fatica. Ci riusciranno Kane e compagni?

PRECEDENTI I numeri delle sfide tra queste due nazionali sono molto equilibrati: conduce l’Inghilterra con 8 vittorie, contro le 7 degli scandinavi. L’ultimo incontro è datato 2012 quando la Svezia vinse per 4-2, vendicando così la sconfitta subita pochi mesi prima nel girone di Euro 2012 (3-2 per i britannici).

FORMAZIONE INGHILTERRA (3-4-3): Pickford; Walker, Stones, Maguire; Trippier, Henderson, Alli, Young; Lingard, Kane, Sterling.

Piercarlo Cao

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home