Connect with us

home

Squadre B, quali talenti hanno fatto crescere nei top campionati europei? -Germania-

Il modello virtuoso delle seconde squadre ha fatto sbocciare molti talenti in tutto il continente, giovani promesse diventate talenti internazionali.

Il movimento calcistico italiano si sta aprendo ad una grande novità: la nascita delle seconde squadre. Dal prossimo anno infatti le cosiddette “squadre B” parteciperanno alla Serie C. Questo modello è già diffuso nei top campionati europei. Quali talenti ha prodotto?

Nel calcio tedesco le seconde squadre non possono andare oltre la terza serie ma nonostante questo sono molti i giocatori che sono maturati nelle squadre B prima di affermarsi a livelli alti.

La corazzata del Bayern Monaco, capace di vincere il campionato per 6 volte di fila e di arrivare nelle prime quattro squadre di Champions League per ben 6 volte nelle ultime 7 stagioni, è senza dubbio la società più importante e blasonata di tutta la nazione. L’ossatura dei bavaresi che ha portato a questi successi viene proprio dalla seconda squadra. Infatti Muller, LahmAlaba prima di diventare titolarissimi in prima squadra hanno giocato per due stagioni nel Bayern II. Solo l’attaccante tedesco però ha seguito il percorso diretto dalla prima alla seconda squadra, mentre Lahm è stato mandato un anno in prestito allo Stoccarda e Alaba all’Hoffenheim. Lahm non è l’unica bandiera che i rossi si sono costruiti in casa, infatti anche Bastian Schweinsteiger è passato per la squadra riserve. L’occhio che il Bayern ha avuto per questi giocatori però non è stato altrettanto efficace con Hummels, promettente difensore che fu scartato dal Bayern II e mandato al Borussia Dortumund. Questo errore è stato pagato a caro prezzo (35 milioni) dai dirigenti bavaresi che lo hanno ricomprato proprio dai gialloneri due stagioni fa.

La seconda squadra di Monaco di Baviera, il Monaco 1860, nonostante il momento buio sotto il profilo dei risultati, è riuscita a far crescere nella seconda squadra talenti come Weigl, passato appena ventenne al Dortmund, ed i gemelli Bender, entrambi venduti al Bayer Leverkusen.

Uno dei vivai più importanti di Germania è sicuramente quello dello Stoccarda. Nelle giovanili dei biancorossi infatti sono cresciuti giocatori di fama internazionale come il portiere Leno (scartato dallo Stoccarda II e mandato al Bayer Leverkusen dove è diventato un titolare apprezzato da top club europei), il difensore del Chelsea Antonio Rudiger e Sami Khedira, perno del centrocampo juventino fresco campione d’Italia. Khedira con lo Stoccarda riuscì a vincere addirittura il titolo di Campione di Germania nel 2007, insieme ad una bandiera del club come Mario Gomez. Anche la punta tedesca, che in quell’anno vinse il titolo di “Giocatore tedesco dell’anno” oltre alla Bundesliga, è cresciuto nella seconda squadra dello Stoccarda.

Altre due società che hanno visto nascere ottimi giocatori nelle rispettive squadre riserve sono il Borussia Dortmund ed i rivali dello Schalke 04. Questi ultimi sono stati capaci di far crescere nel vivaio il portiere Neuer, titolare della Germania vincitrice della Coppa del Mondo, Matip e Howedes, bandiera del club fresco vincitore con la Juventus dello scudetto. i gialloneri del Borussia invece si sono costruiti in casa giocatori del calibro di Weidenfeller e Schmelzer, colonne portanti della prima squadra per oltre un decennio.

Piercarlo Cao

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home