Connect with us

editoriali

Al Milan serve qualità, non quantità

Ennesima stagione sottotono per il Milan. Ennesima partecipazione alla Champions svanita.
Non è più il Milan che siamo abituati a conoscere, il Milan che fa sempre bella figura in campionato e che domina incontrastato in Europa.

Quali possono essere le cause, e come porre rimedio?

I tifosi rossoneri attendono ormai da anni un ritorno ai fasti del passato.
Con le gestioni degli ultimi anni targate Silvio Berlusconi ed Adriano Galliani il trend sembrava essere quello di acquisti a parametro zero di calciatori ormai ex atleti, ma con l’arrivo della nuova società sembra respirarsi aria nuova.

Con una strategia di mercato quantomeno discutibile, 12 calciatori acquistati forse con troppa fretta, il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli ha dato, grazie alle ingenti somme messe a disposizione dalla società, un nuovo volto al Milan.

La faraonica campagna acquisti aveva fatto ben sperare tutti i supporters rossoneri che, dopo anni di mediocri calciatori presi a prezzi stracciati, hanno sperato di poter competere con le grandi del campionato.

I risultati non solo hanno tardato ad arrivare, ma sono stati anche insufficienti se rapportati alle cifre investite. L’unica nota positiva della “rivoluzionaria” stagione del nuovo Milan cinese è sembrata essere l’ingaggio del nuovo allenatore Gennaro Gattuso, il quale ha portato un’entusiasmo ed una voglia di rinascere che non si vedeva da tempo in casa rossonera.

Oltre agli errori tecnici commessi dal direttore sportivo, primo fra tutti quello di confermare Montella sulla panchina del Milan ad inizio stagione, il diavolo ha sofferto anche la mancanza di personalità degli uomini-chiave in rosa.

Dopo gli acquisti anticipati a parametro zero di Strinic e Reina, il Milan dovrà ricorrere al mercato estivo per dare al suo allenatore almeno un centrocampista di qualità e un bomber. Oltre a questi dovrà sicuramente trovare il modo di comprare dei sostituti per i titolari, dato che la principale causa del recente calo rossonero è stata proprio l’impossibilità di far rifiatare uomini-chiave come Suso e Bonaventura.

Per il centrocampo non circolano ancora nomi particolarmente convincenti, mentre per l’attacco si fa il nome di Andrea Belotti che sembra essere la pista più concreta di tutte. Il giovane attaccante gode della stima di Gattuso che sarebbe ben lieto di poterlo allenare.

Bisogna considerare, però, il fatto che la società per acquistare dovrà fare i conti col bilancio. Sarà necessario, infatti, fare cassa per permettersi un centrocampista ed un attaccante di caratura internazionale.

E’ ovvio che, se per fare casa si vendessero i migliori calciatori in rosa come Donnarumma, Bonucci, Romagnoli, Bonaventura, Suso o Chalanoglu, l’operazione di acquisto di un grande giocatore perderebbe di senso. Si dovrà pertanto cedere tutto il superfluo per monetizzare il più possibile in vista dell’acquisto di pochi nomi (ma buoni) che vadano ad integrare una rosa già di buon livello.

Si pensa infatti alle cessioni di Abate in difesa, al quale sarebbero fortemente interessati negli Stati Uniti, Mauri a centrocampo e Kalinic in attacco.
Bisognerà tuttavia valutare come comportarsi con Bacca nel caso in cui il Villareal decida di non riscattarlo. Sarebbe un’altra via per ottenere ulteriori fondi.

Le uniche cessioni “illustri” che avrebbero un senso sarebbero quelle di Donnarumma, il quale potrebbe partire considerato l’acquisto di Reina che rivestirebbe il ruolo di primo portiere nell’attesa di una definitiva esplosione del baby-talento Plizzari che farebbe da secondo portiere, e di Andrè Silva che non ha convinto quest’anno e che, data la sua giovane età, nel caso in cui il Milan decidesse di non aspettare la sua crescita, potrebbe portare parecchi soldi utili per l’acquisto di un’attaccante magari già pronto.

Qualunque siano le decisioni della dirigenza rossonera, i tifosi sono stanchi di dover aspettare. Il Milan deve tornare grande e la prossima deve essere la stagione giusta.

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in editoriali