Connect with us

altri sport

Vittoria Ricciardo: tutto merito suo?

Stamattina si è concluso il Gran Premio F1 della Cina: a vincerlo Daniel Ricciardo su Red Bull. Seconda la Mercedes di Valteri Bottas e sul terzo gradino del podio, quasi per miracolo, la Ferrari di Raikkonen. Spenti i motori cerchiamo di fare una analisi tecnica su quanto accaduto.

La classifica finale ci ha confermato un dato che forse, per scaramanzia, nessun appassionato di F1 voleva dire: il dominio Mercedes è al tramonto. Forse stiamo esagerando, forse ci stiamo lasciando un po prendere dall’euforia di questi tre gran premi vinta da Ferrari e Red Bull. Ma in Cina, Lewis Hamilton e Valteri Bottas hanno mostrato di aver ancora molta difficoltà a controllare macchina e gomme. Il campione britannico nè nelle qualifiche nè in gara è mai riuscito ad essere decisivo e pungente come lo era l’anno scorso. Tre i sorpassi subiti (Ricciardo, Verstappen e Raikkonen) e su tutti e tre non ha opposto molta resistenza. In un team radio ha espresso al box la sua difficoltà a gestire la sua monoposto: un fine settimana da dimenticare. Il finlandese, sgomitando a destra e sinistra, è riuscito a resistere anche agli attacchi finali del connazionale della Ferrari. Prima dell’ingresso della safety car comandava in tranquillità davanti a tutti. Di certo, a posteriori, qualche accidente a qualcuno nelle posizioni dietro lo avrà mandato (Hartley e Galsly).

Male purtroppo anche le Ferrari. Non basta il terzo posto di Raikkonen. E’ vero, ha dovuto lottare e soffrire non poco per guadagnarselo visto la quasi orrenda partenza e le difficoltà avuto nel controllo dalla sua macchina. Tanto di cappello nel suo sorpasso ai danni del campione del mondo (Raikkonen che supera Hamilton, datemi un pizzico per riprendermi!). Ottavo posto per Sebastian Vettel. Partenza buona, forse un errore di valutazione nel primo pit stop che un ritardo nell’entrata della corsia dei box. Un giro in più rispetto a Bottas, in quel momento secondo, che gli è costato poi il primo posto. Da lì è stata una corsa in salita con tante difficoltà.

E come si sà, nel momento più difficile, ti succede di tutto. O meglio, ti viene addosso, come un kamikaze, Max Verstappen che cercato un sorpasso impossibile in un punto della pista stretto come la cruna di un ago. Eppure lui si è buttato comunque all’ingresso della curva, o meglio si è buttato addosso a Vettel. Entrmabi sono finiti in testa coda ma il pilota olandese è riuscito subito a ripartire ma soprattutto a giungere quinti nonostante i 10 secondi di penalità. Per Vettel insomma, oltre i danno anche la beffa. Gli ultimi giri sono stati da incubo visto le difficoltà con la sua monoposto e i continui sorpassi subiti. Chiude ottavo ma comunque rimane, per fortuna, primo in classifica.

In tutto questo marasma ne ha approfittato, giustamente Daniel Ricciardo. In particolare la sua vittoria è stata costruita nel momento della safety car quando il muretto lo ha richiamato per cambiare le gomme e mettere le soft (quelle con la banda gialla). Una scelta coraggiosa ma che alla fine ha pagato. Subito dopo ha ripreso a macinare giri e posizioni sugli avversari con sorpassi incredibili e al limite – ma sopratutto nel rispetto del regolamento a differenza del compagno di scuderia-. Incredibile e al cardiopalma quello su Bottas con un ruota a ruota alla fine del rettilineo. Una vittoria meritata sul campo sì, ma aiutata anche con un pizzico di fortuna visto le tante cose che sono successe durante la gara. Però ha mostrato comunque di essere un pilota eccezionale: anche lui adesso può lottare per il campionato.

 

Luis Mario Ramogida

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in altri sport