Connect with us

altri sport

Formula E: un nuovo sole è nato a Roma!

Si è concluso ufficialmente intorno alle 17 il Gran Prix di Roma della Formula E, il campionato di automobili con motore elettrico. Ma non staremo qui a parlare della vittoria del britannico Sam Bird con la sua Virgin. Quello che vogliamo raccontarvi è come Roma ha vissuto questo evento.

Quasi duemila anni fa Roma era famosa nel mondo per i giochi dei gladiatori al Colosseo, per le sue gare con le bighe al Circo Massimo. Da tutte le parti dell’immenso impero giungevano cittadini, o meglio sudditi, ad assistere a questi spettacoli incredibili. Nel terzo millennio nulla è cambiato: Roma ha conservato intatto tutto il suo fascino: da una parte i resti archeologici del Foro Romano, dall’altro il circuito cittadino della Formula E.

Sono passati millenni ma a Roma ancora si continua a correre, con altri mezzi, con altre tecnologie. Si è concluso da poche ore la gara automobilistica delle auto elettriche: monoposto tanto simili nell’aspetto a quelle della F1, quanto diverse nel rumore visto il quasi surreale silenzio al loro passaggio. L’unico sibilo percepibile era quello prodotto dalla frenata che, sfruttando il freno motore, ricaricava le pile (meccanismo simile al Kers di qualche anno fa usato in F1).

Ma quello che vogliamo raccontarvi è un altro rumore, o meglio di altri suoni. I romani si sà, fanno colore, non rumore. Le strade dell’Eur si sono riempite sin dalla mattina. Bandierine, cappellini di vari colori comparivano sugli spalti, componendo quasi una tela pittorica.

Per le strade che portavano alle gradinate si respirava un aria di serenità, di grande gioia familiare, nonostante i controlli di sicurezza. Controlli che ormai caratterizzano e caratterizzeranno tutti gli eventi sportivi e non, sopratutto dopo gli atti terroristici di questi ultimi anni.

Ma non vogliamo raccontarvi questo, non vogliamo riportare alla memoria brutti ricordi. Vogliamo parlarvi di come un genitore si prendeva cura del proprio figlio, facendogli indossare le cuffie, come se stesse assistendo ad un gran premio di F1. Del movimento quasi sincronico degli occhi degli spettatori che seguivano le monoposto. Vogliamo parlarvi dei sorrisi delle persone che, in un secondo, cercavano di catturare con un selfie il momento migliore in una giornata indimenticabile.

Una giornata caratterizzata da un sole ballerino. Ma il vero sole che si poteva ammirare era quello che usciva dalle persone che rimanevano come incantate al passaggio delle macchine. Il vero sole era quello di una città unita nonostante le difficoltà createsi nei giorni precedenti. Ma si sà tutto ciò, in fin dei conti, passa in secondo piano. Passano in secondo piano le proteste dei cittadini dell’Eur che non volevano questo circuito ma che comunque erano affacciati alle finestre delle loro abitazioni; e anche gli accidenti dei lavoratori di tutti gli uffici del quartiere. Ma questa è la prassi, è ormai aspetto folcloristico della città di Roma per qualsiasi evento organizzato.

Tutto ormai è concluso: i motori sono spenti, le gradinate sono vuote, le vie deserte. Gli unici a produrre rumore sono i tanti, ed eroici, operai che in poco tempo hanno montato il tutto e in poco tempo riporteranno tutto come prima.

Roma si appresta a ritornare alla vita di tutti i giorni: traffico, buche, lavori ed incidenti saranno di nuovo all’ordine del giorno. Ma speriamo che, dopo questa esperienza, si possa tornare alla normalità con un pizzico di gioia in più derivante da un evento complesso, unico ma incredibilmente bello.

Come Roma. Città Eterna di una bellezza unica.

 

Luis Mario Ramogida

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in altri sport