Connect with us

editoriali

Diritti Tv, tra Sky e Mediapro può non finire bene: e allora…..

 

La vicenda dei diritti Tv è tutt’altro che vicina ad una soluzione. E a rischiare sono in tanti: la Lega Calcio che senza i soldi di Mediapro rischierebbe il disastro totale e, di conseguenza, a catena, tutto il sistema calcio andrebbe in crisi comprese le Tv e le società di calcio.

Non ultimo… anche i tifosi e gli amanti del calcio.

La Repubblica tenta di fare ancora una volta luce sulla vicenda e noi vi risportiamo l’articolo riguardante la controversa questione.

Il giorno dopo la pubblicazione del bando per i diritti tv della A per i prossimi tre anni, nessuno si sbilancia ma tutti concordano su un punto: questa storia rischia di finire molto male.

A inquietare, in particolare sono le tempistiche.

I termini per il bando scadono il 21 aprile, il 26 è la data ultima per Mediapro, la società spagnola che a oggi detiene i diritti, per presentare la fideiussione da un 1 miliardo e 300 milioni di euro.

Se quel giorno i soldi non dovessero arrivare, la A entrerebbe in uno stato di crisi conclamata, dagli esiti imprevedibili.

Gaetano Micciché nell’ ultima riunione in Lega ha predicato calma, ma l’ impressione è che se le cose dovessero andare male tenere il timone sarebbe impossibile.

Dopo la pubblicazione del bando, la prima mossa spetta a Sky. Che da domani mattina comincerà a fare tutte le valutazioni per decidere se, come e, nel caso, quanto offrire.

Secondo i tecnici consultati da Mediapro, la struttura del bando (pacchetti suddivisi per 4 piattaforme: satellitare, digitale terrestre, Internet e Tv online, senza esclusive ma con possibilità di acquistare più piattaforme) consentirebbe alla pay tv di Murdoch di comprare per circa un miliardo – la stessa cifra che in una recente missiva si era impegnata a reperire a fronte di una cessione in esclusiva del prodotto calcio praticamente l’ intero lotto.

Sky, sempre secondo la lettura degli spagnoli, dunque continua a vendere ai propri abbonati tutta la A in esclusiva, visto che a “sporcare” l’ esclusiva resterebbero fuori solamente 132 partite per la Iptv (cui potrebbe essere interessata Tim Vision).

Ma nessuno si fa grosse illusioni, e dallo stesso quartier generale spagnolo fanno sapere di considerare la cosa del tutto improbabile.

Più semplice che Sky presenti un’ offerta in linea con quelle dei precedenti bandi impostati da Lega e advisor Infront (entrambi andati male).

In quel caso, al di là di quanto offriranno Mediaset ed eventuali nuovi player, sarà molto difficile che il bando porti ad un risultato accettabile per gli spagnoli.

A quel punto lo scontro finale sarà inevitabile e in un modo o nell’ altro molto sanguinoso.

Un duello, anzi, un “triello”, stile Sergio Leone: da un lato Mediapro che, esposto per 1.050 milioni, farà di tutto per dare vita a “Lega Channel”; dall’ altro Sky che, pur sostenendo di poter fare tranquillamente a meno del campionato, valuterà ricorsi di ogni genere; in mezzo la Lega di Serie A che, spaccata su tutto come d’ abitudine, difficilmente troverà un punto di convergenza proprio sul tema più delicato.

Sullo sfondo, mesta, una Serie A, che per evitare il crac finanziario pregherà per un accordo all’ ultimo secondo.

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in editoriali