Connect with us

home

Diritti Tv, Sky vicino alle vie legali: Mediapro cede solo “partite chiavi in mano”

Slitta ancora il bando di Mediapro con i pacchetti tv ma già martedì prossimo Sky potrebbe fare causa a Mediapro. La guerra dei diritti tv è arrivata ormai all’apice: si prevede uno scontro durissimo, senza precedenti.

Come riporta la Repubblica.it , dovrebbe intervenire anche il commissario Giovanni Malagò.

L’offerta di Mediapro potrebbe avvenire in considerazione delle otto “fasce orarie ” (finestre o slots), che quest’anno aumentano sullo stile Liga.

Mediapro garantirebbe inoltre-e questa è una novità- anche le partite chiavi in mano, tutto il prodotto confezionato con telecronaca, interviste, dopogara. Dovrebbe chiaramente strutturare una sua redazione che in Italia ancora non ha (anche se ci sono stati contatti).

Un piano però che andrebbe in rotta di collisione con Sky, desiderosa di avere una sua esclusiva.

Un grosso spazio avrebbero i giganti del web e della telefonia sperando di attirare grosse offerte da Perform, Tim e Vodafone.

Non è escluso inoltre che le grandi, come in Spagna, possano essere vendute a parte, con o senza pubblicità.

Ma il bando presenterebbe anche dei buchi, forse dovuti alla fretta: e su questi buchi potrebbero intervenire gli avvocati di Sky, rivolgendosi al tribunale civile con la richiesta di un ex articolo 700 per bloccare tutto.

Inoltre potrebbero rivolgersi anche alle due Autorità, quella per le telecomunicazioni e per la concorrenza.

I tempi probabilmente si allungherebbero, Mediapro non avrebbe i 650-700 milioni di Sky, restando abbondantemente al di sotto di quanto ha offerto alla Lega, un miliardo e 50 milioni.

E che succederebbe il 19 agosto nella prima giornata di serie A?

Niente Sky ma solo Perform (che si può vedere sul web e su alcuni televisori di ultima generazione che hanno app speciali) e Mediaset Premium che però avrebbe solo otto squadre e quindi non tutte le partite.

Un bel caos, insomma. A meno che l’obiettivo vero degli spagnoli sia quello di fare partire il più presto possibile un Canale della Lega, come avevano detto anche di recente prima che intervenisse l’Antitrust coi suoi paletti.

Intanto, la Lega di serie A il 20 aprile farà uscire il bando per la Coppa Italia, diritti domestici ed esteri. Obiettivo, più di 50 milioni.

Ora la Rai paga 21 milioni per 14 partite “domestiche” (ma pare proprio che voglia concorrere anche Mediaset, un guaio per Viale Mazzini), B4 di più per quelle estere.

Click to comment

Rispondi




Serie A





I nostri partner…




Seguici anche su Radio Momenti di Calcio




Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi




Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home