Connect with us

home

JUVENTUS, infortuni: casualità o colpa?Ecco la situazione dell’infermeria bianconera

In casa Juventus la sosta per le Nazionali è stata accolta di buon grado dato che la squadra vista nell’ultima giornata di campionato a Ferrara era apparsa stanca e, soprattutto, senza alternative per i titolari considerato il gran numero di infortunati che affolla l’infermeria bianconera.

Giorgio Chiellini è stato il quarantesimo infortunato stagionale dellaJuventus.

Tuttosport.it  dedica un interessante articolo alla vicenda infortuni in casa juventina e, nell’estratto che vi proponiamo, rileva come il dato annuale sia consistente e superiore a quello della scorsa annata (quando furono in tutto 32), ma comunque in media per una squadra del livello della Juventus, esposta ai due rischi fondamentali dei grandi club: densità di impegni (con pericolosi picchi nel periodo tardo autunnale/invernale) e buona parte della rosa costantemente impegnate con le varie nazionali.

E proprio il “fattore Mondiali” ha certamente inciso nell’aumento dei ko in questa stagione. Perché se un infortunio traumatico (la rottura di un legamento o una forte contusione dovuta a uno scontro di gioco) è completamente imprevedibile e non è “prevenibile”, su quelli muscolari la medicina sportiva lavora da tempo.

E tra i fattori che incidono c’è anche lo stress psicofisico.

Questa la situazione aggiornata degli infortunati :

Federico Bernardeschi continua con il programma personalizzato per rinforzare la gamba sinistra per via della lesione al crociato riportata nel derby.

Un paio di settimane di lavoro, poi si farà il punto con i medici.

Se il crociato risponde bene, Bernardeschi potrà riprendere la preparazione atletica ed essere disponibile nella seconda metà di aprile, pronto per il rush finale in campionato, in Champions e per la finale di Coppa Italia; in caso negativo, sarà costretto a farsi operare e ne avrà per sei mesi.

Giorgio Chiellini aveva risposto alla chiamata della Nazionale: sottoposto agli esami strumentali che hanno confermato l’infortunio ai flessori della coscia destra, il centrale è rientrato a Torino per iniziare le terapie. Obiettivo Real Madrid nel mirino, mentre la ripresa col Milan è in forse.

Juan Cuadrado resta un’incognita: continua a soffrire di un’infiammazione nonostante l’operazione chirurgica a cui si è sottoposto a fine gennaio in Germania per risolvere i problemi di pubalgia.

Cuadrado ha raggiunto la sua Nazionale, in ritiro a Parigi, per farsi visitare dai medici, che già collaborano con lo staff bianconero.

Serve ancora pazienza: se il problema dovesse risolversi, potrebbe tornare a disposizione in tempi relativamente brevi.

fonte e foto Tuttosport.it

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home